×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 562

Allestire un acquario d'acqua dolce

Vota questo articolo
(2 Voti)

 

L'allestimento di un acquario di acqua dolce necessita la conoscenza di alcune informazioni di base.
Prima di tutto, individuare il luogo dove posizionare l'acquario, garantendo spazio sufficiente per eseguire i lavori di manutenzione e sempre vicino ad una presa elettrica. Evitare inoltre di posizionarlo vicino a finestre o ad altre fonti luminose che potrebbero causare una crescita eccessiva di alghe. Nel caso in cui la vasca venga acquistata senza il mobile di sostegno, assicurarsi che sia posta su un piano rigido. Per attenuare eventuali irregolarità è possibile posizionare un foglio di polistirolo tra la vasca e la base di appoggio. A questo punto possiamo procedere con l'allestimento.

 

Allestire acquario acqua dolce

 

Per agevolare il lavoro è consigliato fare preventivamente un progetto e stabilire la posizione di tutti i materiali e persino la zona dell'acquario in cui verranno poste le piante. Depositare direttamente sul fondo radici e pietre di grosse dimensioni  e inserire successivamente la ghiaia a "terrazze", creando delle zone con diversi livelli. L'utilizzo di pietre grosse o appiattite eviteranno cedimenti. Ricordarsi di lavare accuratamente pietre e ghiaia con acqua corrente e far "spurgare" le radici facendole bollire in acqua per circa un'ora. I residui presenti verranno successivamente eliminati dall'azione meccanica del filtro. Ultimato l'allestimento del fondo, inserire i materiali filtranti e il riscaldatore all'interno del vano filtro. A questo punto, versare delicatamente l'acqua nella vasca disponendo un piatto sulla ghiaia in modo da non rovinare il fondo.  Riempito l'acquario, disporre le piante con cura e altri materiali decorativi. Collegare infine il riscaldatore, il filtro e l'impianto di illuminazione alla presa di corrente e controllare il perfetto funzionamento della vasca.  Prima di poter inserire i pesci dovranno passare circa 2 settimane, il tempo necessario per far maturare il filtro. In commercio esistono diversi attivatori batterici utilizzati per accelerare il processo di maturazione. In questo periodo il riscaldatore e l'illuminazione si dovranno temere attivi. Dopo tale periodo è consigliato controllare le condizioni chimico-fisici dell'acqua per essere sicuri di poter immettere i pesci e allevarli in condizioni ottimali. 

 

 

Letto 2113 volte
Altro in questa categoria: « Legni e radici in acquario
Devi effettuare il login per inviare commenti