×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 562

Scegliere i pesci per l'acquario

Vota questo articolo
(1 Vota)

Quali pesci scegliere per l’acquario? Come e quali pesci acquistare in negozio?

Sono domande che generano confusione e parecchi timori in ogni acquariofilo, in particolare quando si avvicina per la prima volta a questo hobby, e purtroppo non avendo maturato una certa esperienza non è in grado di rispondere.

Il consiglio è quello di scegliere i pesci da allevare ancora prima di acquistare la vasca, considerando che la gestione e gli accessori di un acquario di acqua dolce sono totalmente diversi da quelli utilizzati per un marino. Solo dopo aver identificato con certezza il tipo di acquario da allestire ci si può concentrare sulla scelta dei pesci.

Innanzitutto, se la vasca è stata avviata da poco, controllare attraverso i test dell’acqua che il filtro sia già maturo e non immettere i pesci in acquario prima di tale periodo per non incorrere a problemi o nel peggior dei casi a morie di massa. Bisogna avere pazienza, e resitere alla tentazione di comprare tutto e subito, generalmente un mese di rodaggio è più che sufficiente a far si che si possa ottenere un ottimo risultato finale.

Scegliere i pesci per l'acquario

Non tutti i pesci possono convivere nello stesso acquario anche perché non tutti provengono dallo stesso ambiente. Bisogna distinguere gli esemplari che vivono in branco da quelli solitari, quelli di fondo da quelli che nuotano a diverse altezze e sceglierli di conseguenza. Le dimensioni sono importantissime ed in linea generale i piccoli pesci non vanno inseriti con i predatori e quelli con una spiccata territorialità hanno bisogno di più spazio per non arrecare disturbo ad altri inquilini.

Scegliere pesci per aquario

Prima di arrivare in negozio il pesce potrebbe aver riscontrato delle malattie o delle ferite per cui prima dell'acquisto è molto importante osservare con cura il comportamento, l’integrità delle pinne, la regolarità della respirazione, la sporgenza degli occhi e controllare che il nuoto non sia irregolare.Evitare assolutamente i pesci malati che potrebbero diffondere malattie a tutti i pesci del nostro acquario.
 
Per i neofiti che devono ancora fare esperienza consigliamo i pesci ovovipari, come il Guppy (pesce milione) molto resistente e prolifico per poi passare a specie più complesse chiedendo sempre consigli al negoziante di fiducia. Consigliamo infine di consultare libri e i siti-web di acquariofilia e studiare le schede di tutti i pesci che si ospitano in acquario in modo da poterli allevare nel miglior modo possibile.

Letto 2643 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti