×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 562

La Vasca

Vota questo articolo
(1 Vota)

La dimensione della vasca è sicuramente uno dei principali dubbi di chi si avvicina per la prima volta all'acquariofilia. Per un acquario marino mediterraneo, specialmente come punto di partenza, si possono  utilizzare tutte le vasche disponibili in commercio di capacità compresa tra 80 e 200 litri effettivi o una  artigianale, magari autocostruita.

Vasca marino mediterraneo

Gli acquari di piccole dimensioni presentano maggiori difficoltà di gestione rispetto a quelli più grandi. In pochi litri, infatti, sarà molto più difficile tenere stabili i valori fisico-chimici dell'acqua e inoltre, saremo costretti ad allevare solo un ridottissimo numero di animali per evitare il sovraffollamento. Chi può permetterselo, può acquistare o farsi costruire una vasca in vetrocamera. Il maggior costo iniziale sarà ripagato da un  minor consumo di spesa di refrigerazione. In questo tipo di vasca i vetri saranno distanziati tra loro alcuni millimetri,  riducendo la dispersione termica   mediante  una zona stagna ed  evitando nel contempo la formazione della fastidiosa condensa che si viene a creare  quando la differenza tra la temperatura dell'acqua e della stanza diviene elevata specialmente nei periodi estivi. Un ulteriore rimedio potrebbe essere quello di ridurre la differenza di temperatura utilizzando un condizionatore. La scelta tra una vasca aperta o chiusa è del tutto soggettiva. Io dopo 5 anni, ho optato per una vasca aperta. Oltre al fattore estetico, la mia decisione è stata influenzata da due elementi principali: facilità di gestione e di manutenzione della vasca; riduzione  di calore prodotto dai neon alloggiati all'interno del coperchio. Questo, però, ha anche comportato alcuni problemi: una  maggiore evaporazione dell'acqua specialmente nei periodi estivi  e un aumento di probabilità di vedere saltare qualche pesce. Infine, per quanto riguardo la forma più adatta, il classico parallelepipedo è quella più utilizzata e maggiormente consigliata rispetto alla a vasche di forma cubica, trapezoidali, cilindriche di difficile gestione.

Letto 11795 volte
Altro in questa categoria: « Introduzione Illuminazione »
Devi effettuare il login per inviare commenti